Gentile Cliente, in questo sito utilizziamo i cookie per migliorare la vostra esperienza di navigazione ed il nostro lavoro. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra privacy policy -->

Accetto i cookies da questo sito

Autorizzazione all'esercizio della professione
Richiesta alla Regione Lazio di rinnovo all'autorizzazione all'esercizio della professione presentata in data 29 giugno 2007.
Dott. Fabio Caliendo
Iscrizione all'Albo degli Odontoiatri (numero di iscrizione 0000002098) dell'Ordine Provinciale di Roma.
Dichiarazione di Conformità
L'informazione su questo sito internet è conforme ai principi dell'HONcode (Healt On the Net Foundation - http://www.hon.ch/), ossia ai criteri di qualità dell'informazione sanitaria in rete (ai sensi dell'art. 2 comma 5 delle Linee Guida promulgate con la Delibera 129/2007 del Consiglio dell'Ordine del 19-06-2007 e pubblicate sul Bollettino dell'O.M.C.e. O. Roma di Luglio-Settembre 2007).

Domande ricorrenti e quesiti ...

 Che cosa s'intende per "impianti dentali"?

 Esiste la possibilità del rigetto di impiant?

 Cos'è il rigetto ?

 Come decidere se un impianto ha avuto successo ?

 Perché fino a 20 anni fa vi erano tanti fallimenti e problemi nell'implantologia ?

 A mia moglie, di 55 anni, gli si muovono alcuni denti ed dei ponti gli si sono allentati,così dopo ortopanoramica gli è stato detto che purtroppo non c'è più niente da fare, se non mettere la protesi mobile. Può darci un consiglio in merito?

 Cosa è necessario che il dentista scriva nel preventivo del paziente per impianti ? Tipo materiale, garanzia, ecc.ecc ?

 Ho sentito parlare di implantologia immediata, con la posssibilità di uscire dallo studio con i denti fissi. Mi hanno raccontato una bugia?

 Vorrei sapere se alla mia età (70 anni), essendo completamente edentule è possibile progettare realizzare un impianto rapido con protesi mobile adatto a me (le ossa della mascella e della mandibola superiore sono molto ridotti)?

 Un impianto dentale può dare problemi cardiaci?

 


 

Che cosa s'intende per "impianti dentali"?    
(M.D. Siracusa)

Oramai è considerata la tecnica odontoiatrica per eccellenza, per sostituire del tutto o in parte i denti naturali mancanti. Queste piccole "viti" di varie forme vengono inserite nell'osso, fornendo in questo modo un fondamento stabile sul quale il chirurgo applica saldamente i nuovi elementi dentali.      

Esiste la possibilità del rigetto di impianti?    
(F. V. Busto Arsizio)

No, in maniera assoluta. Poiché il materiale di cui sono costituiti è Titanio, un metallo bio-inerte, cioè un materiale di cui l'organismo tollera la presenza come se non esistesse, esso non può provocare alcuna reazione di difesa. In passato sono stati adottati sperimentalmente altri metalli come oro, acciaio, leghe di Nichel ecc. Essi, al contrario del Titanio hanno suscitato reazioni di difesa da parte dell'organismo (il rigetto)che hanno contribuito al fallimento degli impianti.      

Cos'è il rigetto?    
(A. L. Napoli)

E' una reazione di difesa del nostro organismo verso materiali estranei. Nel nostro caso specifico si manifesta con una mobilità del dente artificiale, dolore alla masticazione, gonfiore nella zona, ed altri segni di infezione.      

Come decidere se un impianto ha avuto successo?    
(S.M. Reggio E.)

La buona riuscita di un impianto consiste nella possibilità di funzionare come un dente naturale: quindi non deve essere mobile, non deve causare alcuna sensazione sgradevole alla masticazione, non deve creare alcun problema di tipo infettivo, deve infine essere indistinguibile esteticamente da un "vero" dente.      

 

Perché fino a 20 anni fa vi erano tanti fallimenti e problemi nell'implantologia?    
(B.I.Chiavari)

Nella fase pionieristica di questa scienza venivano commessi in totale buona fede, errori che al giorno d'oggi sarebbero considerati imperdonabili: in primo luogo l'uso di materiali non idonei, una tecnica chirurgica approssimativa (surriscaldamento dell'osso e scarsa sterilità), in secondo luogo la fretta nel "far funzionare" questi impianti senza aspettare il tempo di consolidamento.

 

A mia moglie, di 55 anni, gli si muovono alcuni denti ed dei ponti gli si sono allentati,così dopo ortopanoramica gli è stato detto che purtroppo non c'è più niente da fare, se non mettere la protesi mobile. Può darci un consiglio in merito?
(F.B. Roma)

Sicuramente è sempre possibile inserire degli impianti:se sono sufficienti possono sostenere dei ponti fissi,se pochi possono aiutare una protesi mobile a stare ferma e mangiare con estremo comfort.Il giudizio sulla fattibilità delle due soluzioni si può fare agevolmente dopo l'esecuzione di una radiografia particolare,detta "Maxiscan"che io faccio eseguire ai miei pazienti per la bassa dose di radiazione e per la velocità dell'esame (solo 70 secondi)   

 

Cosa è necessario che il dentista scriva nel preventivo del paziente per impianti ? Tipo materiale, garanzia, ecc.ecc ?
(C.T.)

La prestazione implantologica essndo prestazione medica non può fornire garanzia scritta (tipo quella di un eletrodomestico)ma è soggetta alle norme di diligenza relative a tutte le prestazioni chirurgiche.Sovente durante l'intervento vengono modificati il numero ed il tipo di impianti,ma è raro che poi il preventivo non venga rispettato (anzi spesso la spesa finale è minore)    

 

Ho sentito parlare di implantologia immediata, con la posssibilità di uscire dallo studio con i denti fissi. Mi hanno raccontato una bugia?    
(G.F. Tivoli (RM)

No, è vero.Da pochi mesi usiamo una nuovissima "sincristallizzatrice" ad argon che permette agli impianti di essere fissati tra loro durante l'intervento e quindi di poter essere subito coperti con una protesi fissa.Il paziente esce dallo studio con denti con cui può masticare la sera stessa.      

 

Vorrei sapere se alla mia età (70 anni), essendo completamente edentule è possibile progettare realizzare un impianto rapido con protesi mobile adatto a me (le ossa della mascella e della mandibola superiore sono molto ridotti)? 
(S.R. (Foligno)

La risposta è positiva.E' possibile inserire in genere 4 impianti superiori e 4 inferiori solidarizzati tra loro tramite una barra di titanio durante l'intervento e quindi riapplicare subito una protesi provvisoria mobile che verrà poi sostituita da una definitiva dopo qualche mese.      

 

Un impianto dentale può dare problemi cardiaci?    
(B.E. Trieste)

Assolutamente no.Ricordo però che qualunque intervento dentale (anche la pulizia dei denti)è bene sia eseguito sotto copertura antibiotica in soggetti cardiopatici,specie con difetti valvolari.      

Dott. Fabio Caliendo, Odontoiatra specialista in Implantologia dentale.
Iscritto all'Albo degli Odontoiatri (numero di iscrizione 0000002098) dell'Ordine Provinciale di Roma.
Codice Fiscale CLNFBA58P21H501J - Partita IVA  04794551004

Copyright © 2013 - www.implantologiadentale.com
All Rights Reserved / Tutti i Diritti Riservati

Collegamenti Web Utili